Sopra:

64° Centomiglia del Garda un mito, una tradizione.

person Pubblicato da: KevLove list In: Storie di viaggi e traversate favorite Colpire: 4613

Siamo un po' nostalgici questa mattina, dove scriviamo in tempo reale con la partenza della Centomiglia fuori dalle nostre finestre. Una vera e propria traversata del lago di Garda, da nord a sud, che si compie ormai annualmente da tanti e tanti anni.

Vediamo “mostri” di imbarcazioni con delle bellissime vele :-) … che noi non possiamo evitare di ammirare con occhio... “professionale” in tutti i sensi ed altre imbarcazioni più contenute.

Siamo giunti alla 64° edizione e ne abbiamo seguite molte in una vera e propria evoluzione che ha reso per certi versi irriconoscibile la nostra Centomiglia ma di certo si è elevata ad altri alti livelli adatti agli addetti ai lavori.

Dalla regata tanto attesa dal popolo gargnanese che vestiva di festa per due giorni le due piazze principali di Gargnano e Bogliaco , ora si è trasformata in un evento nazionale che ha perso forse d'attesa e d'aspettativa per i locali e dintorni ma che sicuramente ha trovato una giusta posizione in altre dimensioni più consone per una gara di queste proporzioni.

Una storia lunga quella delle Centomiglia, la prima edizione nel 1951 ed ha poi visto nel susseguirsi degli anni, tanti cambiamenti di tragitto, regolamento, date etc.. etc...

Oggi, con una lieve brezza, mancando l'atteso Peler, centinaia di imbarcazioni son partite alla volta di Torbole, per poi ridiscendere verso Desenzano e tagliare l'arrivo di Bogliaco regalando agli spettatori scorci suggestivi, e scenari da favola: solo durante questa storica regata è possibile vedere il Lago solcato da così tante vele.

C'è chi segue il tragitto in moto, chi in automobile, chi con il motoscafo o il battello e addirittura chi usufruisce dei voli in elicottero, un pullulare di persone che sanciscono definitivamente per Gargnano la fine dell'estate: dopo la Centomiglia si torna ad attendere l'inverno .

Il nostro ricordo comunque non può non andare alla edizione 1976 dove il nostro papà Gino Filippini, che tuttora ottantaquatrenne lavora e gironzola alacremente nella sua amata veleria dispensando consigli ed aiutando noi figlie nella realizzazione di vele e di borse in vela, ha vinto sorprendentemente con il falcone September!!! Regata Storica!!!

Buona regata Centomiglia a tutti!!! 
E nonostante l'estate stia finendo, le nostre storie di viaggi e traversate continueranno, vi attendiamo!

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Registrare

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password